home > Iniziative > Una finestra sulle donne

Una finestra sulle donne

Sul totale degli iscritti la presenza femminile è del 17% (circa duemila). La scarsa rappresentazione nei Consolati è dovuta a motivi di lavoro e familiari

Ho accettato con molto piacere l’invito del Presidente Giovati di far parte del Gruppo di Lavoro “Maestre a confronto” insieme a Luisa di Gasbarro, Consigliere Provinciale del Consolato di Ancona e Maria Giovanna Losito, Console Provinciale di Bari.

Sono stata poi nominata “portavoce   del gruppo” in quanto essendo Consigliere nazionale (Console Regionale Emilia-Romagna) posso riferire direttamente in Consiglio nazionale sul lavoro e sulle risultanze del Gruppo stesso.

È stato indubbiamente accattivante l’idea di aprire una finestra sul comparto femminile nell’ambito della Federazione Nazionale per capire come mai le donne siano così poche anche a fronte di un generale, seppur modesto, aumento della presenza femminile nel mondo del lavoro.

E ancor di più capire il limitato numero di Maestre in ruoli apicali della Federazione.

Lavorare a questo Gruppo è stato per noi un po’ specchiarsi in realtà ampiamente conosciute. Infatti, nonostante la parità di genere sia una bandiera da tempo portata avanti da tutti all’interno della società, troppo poche donne arrivano al titolo di Maestra.

La pandemia da Covid-19 ha poi amplificato la disparità di genere esistente, portando indietro i progressi fatti negli ultimi anni

Su 101 mila nuovi disoccupati, 99 mila sono donne (dati ISTAT) in quanto impiegate soprattutto nei settori che stanno maggiormente vivendo la crisi come quello dei servizi. Raramente le donne occupano posizioni aziendali apicali e quindi “sicure”.

È stato facile rapportarsi con Luisa e Maria Giovanna e lavorare in sintonia condividendo i temi in discussione.

Innanzi tutto, ci siamo divise i Consolati da interpellare in base alla nostra posizione geografica e pertanto io mi sono dedicata ai Consolati del nord, Luisa a quelli del centro e Maria Giovanna a quelli del sud.

Ci siamo trovate d’accordo nel predisporre un breve e facile questionario che ci consentisse di conoscere le Maestre del Lavoro ed in particolare le loro opinioni ed i loro suggerimenti sulle attività dei Consolati.

Abbiamo elaborato più volte il questionario affinché risultasse di gradimento alle Maestre ed abbiamo ritenuto essenziale il coinvolgimento dei Consoli Regionali e Provinciali. Prezioso è stato il loro contributo, la loro disponibilità che Luisa ha definito “quasi familiare”.

Abbiamo fatto nuove conoscenze fra i Consoli ed i Segretari, ed abbiamo approfondito quelle già in essere.

Con tutti c’è stato un momento di confronto   anche sulle difficoltà operative dettate dall’attuale situazione pandemica.

È indubbiamente una bella esperienza per tutte e tre! Si è instaurato un rapporto fra di noi che vorremmo continuasse anche in futuro e, appena le condizioni sanitarie ce lo consentiranno, troveremo il modo di conoscerci “in presenza”.

Il lavoro di analisi dei questionari non è ancora concluso, posso però fornire alcuni dati ed alcune anticipazioni.

Sul totale degli iscritti di MdL sono circa 2.000 sono le Maestre, la percentuale quindi della presenza femminile nella Federazione risulta del 17%.

Delle circa 2.000 Maestre del Lavoro hanno risposto al nostro questionario circa 830 pari al 41,5%.

Dai questionari fino ad ora esaminati è emerso che la scarsa rappresentazione delle Maestre nei vari Consolati è dovuta principalmente a motivi di lavoro o a motivi familiari, come già si supponeva. Accudire ai propri familiari anziani, ai figli e la gestione generale della casa è ancora un compito che ricade sulle donne.

Faccio mio e di Luisa l’augurio espresso da Maria Giovanna, che questo Gruppo di lavoro, insieme con tutte le Maestre che abbiamo avuto il piacere di ascoltare e che molte di esse ci hanno ringraziato, riesca a trovare nuove strade per ampliare la partecipazione femminile alla vita dei consolati, senza dover ricorrere ad equazioni numeriche.

Da parte nostra non mancherà l’impegno a lavorare per realizzare le proposte suggerite dalle care amiche Maestre.

Gruppo di Lavoro MAESTRE DEL LAVORO A CONFRONTO

La portavoce MdL, Alessandra Castelvetri


 

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF